teatro palcoscenico scarica copioni scambio ribalta quinte attore recitare dizione parole musica arte mosaico palco show spettacolo pirandello moliere molière copione copioni vigevano teatro moderno cinema moderno tribunale gabba pietro elisa piras eleonora bianchi eleonora cattaneo beppe bianchi salvatore poleo orlandini fabrizio michele bianchi gian marco marenghi stefania benassi luca bianchi antonella greni siro salvadeo antonio sicignano daniela colombi fulvio palombi vincenzo lamanna recitazione scenografia testo testi autori autore botola suggeritore libri dario fo rumori fuori scena arlecchino truffaldino la cena dei cretini francis veber francoise pignon just le blanc christine le guirrec lucien cheval pierre brochant pantalone brighella smeraldina beatrice rasponi florindo aretusi dottor lombardi clarice il gatto in tasca le chat en poche a scatola chiusa
Header
Associazione Culturale Il Mosaico, via San Pio V, 8 - 27029 Vigevano (PV) | Compagnia teatrale Il Mosaico | Compagnia teatrale Gli Anti Nati | UNI3
Appuntamenti di Dicembre!

NUOVI APPUNTAMENTI AL TEATRO MODERNO DI VIGEVANO
PER IL MESE DI DICEMBRE

TRIPLA REPLICA DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE ATTORE', CONCERTO GOSPEL E BRINDISI PER GLI AUGURI DI BUON NATALE

 

NON LO MOLLO NEANCHE MORTA
Compagnia ATTORÉ
di Roberto Marafante
con Eleonora Cattaneo, Daniela Colombi, Emanuele Losa, Chiara Rovegno

 
Tre occasioni per vedere il nuovo spettacolo della Compagnia AttoRé, che debutta con una divertente commedia brillante di Roberto Marafante inedita per le scene in Italia.
Sabato 7 e sabato 15 dicembre alle ore 21, oppure in replica pomeridiana domenica 8 dicembre alle ore 16.
 
Giulio è un uomo ancora giovane per rimanere vedovo e solo. Gestisce un’autoscuola e le allieve sono spesso il bersaglio della sua “disperata” ricerca d’amore anche se… tutte le volte che riesce ad invitarle nel suo monolocale da single, qualcosa inspiegabilmente va storto: sembra che su di lui incomba una maledizione!
La spiegazione, però, viene presto alla luce e una sera appare il fantasma della moglie ormai… morta. È Lei a volergli rendere la vita un inferno perché la sua scomparsa, causata
da un fatale incidente stradale, è tutta colpa di Giulio: alla guida c’era un giovane amante assolutamente incapace di guidare, appena patentato… proprio da Giulio, suo marito! Un incredibile caso di omicidio?
 
Ma la verità è che Lei non è pronta a lasciare questa vita e la sua presenza è un improbabile e ostinato tentativo di riconquista senza esclusione di colpi anche e soprattutto contro l’ultima fi amma di suo marito, Mara, con la quale Giulio vorrebbe programmare una nuova vita.
Una girandola di dialoghi esilaranti, una medium da strapazzo e tante situazioni paradossali per far desistere il fantasma dal suo scopo anche se Lei è decisa: “non lo molla neanche morta”! Ci sarà un lieto fine?

 
SPECIALE APPUNTAMENTO FUORI ABBONAMENTO PER FESTEGGIARE IL NATALE AL RITMO DELLO SPIRITO GOSPEL AL TERMINE DEL CONCERTO SI BRINDA TUTTI INSIEME!
 
AL RITMO DELLO SPIRITO – GOSPEL CHOIR
Composto da 25 elementi, Al Ritmo dello Spirito
Gospel Choir si esibisce accompagnato da una Band di 5 musicisti diretti dal Maestro Meloni.
Pianoforte:Alberto Meloni
Tastiere: Fabio Morelli,
Batteria: Giulio Santini
Basso: Angelo Stoppa,
Chitarra: Federico Riva

 
Il Coro Al Ritmo dello Spirito nasce alla fi ne degli anni ’70 con lo scopo di accompagnare
le varie occasioni liturgiche della comunità parrocchiale della Basilica di Santa Maria Nuova di Abbiategrasso. Nel 1992, quando Alberto Meloni diventa il nuovo direttore, il Coro prende il nome di “Al Ritmo dello Spirito” e mette in scena lo spettacolo “Jerusalem”, recital formato da una decina di salmi di Davide musicati dallo stesso Meloni. In particolare il Salmo 150, aveva una forte infl uenza gospel. È da questo brano che inizia il cammino del Coro verso un repertorio dedicato totalmente alla musica
religiosa afro-americana. Un cammino non solo musicale, ma anche di vita.
Dal momento della sua formazione ad oggi, Al Ritmo dello Spirito Gospel Choir, oltre a sostenere numerose iniziative a carattere benefi co, si è impegnato in una intensa attività concertistica.
Dal 1999 al 2001 è stato il coro di supporto in “Jesus Christ Superstar” con Carl Anderson, in scena a Milano al Teatro Nuovo e al Teatro Nazionale. Nel 2007 “Al Ritmo dello Spirito” Gospel Choir è fi nalista al Venezia Gospel Festival: Stella Colombi, la nostra solista, riceve la menzione speciale della giuria, presieduta da Colin Vassel e Priscilla Jones, come miglior interprete gospel. Nel dicembre 2009, Il Coro si esibisce nuovamente presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano come ospite nella serata dedicata alla rappresentazione della fiaba musicale “Pierino e il Lupo” con Sergio Sgrilli e l’Orchestra Sinfonica G. Rossini di Pesaro diretta dal M° D. Agiman. Il 25 dicembre 2011 Al Ritmo dello Spirito Gospel Choir si esibisce con Laura Pausini al Forum di Assago per cantare con Lei il brano “Oh Happy Day” nel concerto natalizio del Tour mondiale dell’Artista “Inedito World Tour”. Il 9 dicembre 2012 il Coro si esibisce allo Stadio di San Siro durante l’intervallo della partita Inter – Napoli, a sostegno del progetto “Io Tifo Positivo”. Nel dicembre 2013 Al Ritmo dello Spirito Gospel Choir è chiamato a far parte dello spettacolo sul ghiaccio “Piazza Grande” presso lo Stadio del Ghiaccio di Milano con un cast composto da atleti di fama internazionale.  Nel dicembre 2014 si esibisce a Milano presso il Christmas Village On Ice in Piazza XXV Aprile per il progetto “Io Tifo Positivo”. Nel luglio 2015 viene chiamato al Varese Gospel Festival per aprire il concerto di uno dei più famosi cori gospel europei, i “By Grace” di Stoccolma diretti dal M° Daniel Stenbaeck.


Info e prenotazioni tramite la pagina FB “Teatro Moderno – Associazione Culturale Il Mosaico”, sul sito internet www.teatroilmosaico.it oppure al numero 348.1127776

 
 
Il fantasma di Canterville!

NUOVO APPUNTAMENTO CON LA STAGIONE "TEMPO MODERNO 11"
AL TEATRO MODERNO DI VIGEVANO
"IL FANTASMA DI CANTERVILLE" DI OSCAR WILDE

SABATO 1 DICEMBRE ore 21:00 E DOMENICA 2 DICEMBRE ore 16:00
 
Compagnia Teatrale Il Mosaico
IL FANTASMA DI CANTERVILLE
da Oscar Wilde
regia: Corrado Gambi
con  Graziella Barbieri, Stefania Benassi, Massimo Boiocchi, Anna Corniani, Koty Diaby, Lucrezia Diehi, Guido Franceschilli, Gabriele Gandolfi, Matteo Gentini, Adamaris Holguin, Enzo Lastella, Gabriella Lazzari, Francesco Maestrone, Ina Mislinscaia, Piersilvio Santi, Fortuna Sarnacchiaro, Michela Sarnacchiaro, Stefania Stanganello, Marta Tedoldi, Pietro Temporin, Laura Tranchini

Una ricca famiglia americana, gli Otis, si trasferisce in Inghilterra e sceglie di abitare nell’antico castello di Canterville. Non si fa certo impressionare dalla leggenda che vuole il castello infestato dal fantasma dell’antico proprietario, Sir Simon, che uccise la moglie Lady Eleanore e scomparve nel nulla... Il fantasma di Canterville è una delle opere più conosciute e amate di Oscar Wilde, capolavoro di una scrittura al contempo raffinatissima e accessibile, intriso di ironia e di significati nascosti.

Questo allestimento della Compagnia Teatrale Il Mosaico, fedele al testo originale ma allestito nelle forme proprie del teatro contemporaneo, prosegue la strada della rivisitazione di classici della letteratura e del teatro, intrapresa da Il Mosaico e dal Teatro Moderno con successo nella scorsa stagione con il Canto di Natale di C. Dickens e Molto rumore per nulla di W. Shakespeare.

Uno spettacolo dai risvolti comici irresistibili che ben rappresentano gli stereotipi dell’incontro/scontro “senza tempo” tra la cultura europea e quella Americana.

Note Biografiche sull’autore

Oscar Wilde, figlio di una poetessa, nasce a Dublino nel 1854. Compiuti studi classici nella sua città e a Oxford si reca a Londra, dove per l'ingegno brillante e le pose stravaganti si impone presto nei circoli artistici e mondani. Viaggia molto: Francia, Italia, Grecia, Nordafrica. Nel 1882 è negli Stati Uniti per un fortunato ciclo di conferenze. Dopo una breve e fallimentare esperienza matrimoniale, desta scandalo la sua relazione con Lord Alfred Douglas. Ormai osteggiato dalla stessa buona società che vedeva in lui un idolo, subisce un processo e la condanna per omosessualità a due anni di lavori forzati (1895).

Il successo letterario è notevole fin dalle prime opere (Poesie, 1881). In seguito Wilde pubblica le favole per adulti Il principe felice (1888) e La casa dei melograni (1891). Nello stesso anno escono i racconti Il delitto di lord Arthur Savile, due libri di saggi (Intenzioni; L'anima dell'uomo sotto il socialismo) e Il ritratto di Dorian Gray, suo unico romanzo, testo simbolo del decadentismo e dell'estetismo.
 
È autore di commedie ancora oggi rappresentate in tutto il mondo: Il ventaglio di lady Windermere (1892), Un marito ideale e L'importanza di chiamarsi Ernesto (entrambe del 1895). Il suo lavoro teatrale più celebre rimane tuttavia il dramma Salomè, scritto in francese nel 1891 per Sarah Bernhardt e successivamente musicato da Richard Strauss (1905). Scrive durante la prigionia alcune fra le più belle pagine in prosa (De profundis, uscito postumo nel 1905), oltre alla Ballata del carcere di Reading, pubblicata nel 1898. Rifugiatosi a Parigi dopo aver scontato la pena, muore in miseria nel 1900. Feltrinelli ha pubblicato nei "Classici" Il fantasma di Canterville, Il critico come artista, Il ritratto di Dorian Gray, Salomè, De Profundis, gli Aforismi e Il principe felice e altre storie. Una casa dei melograni.

Info e prenotazioni tramite la pagina FB “Teatro Moderno – Associazione Culturale Il Mosaico”, sul sito internet www.teatroilmosaico.it oppure al numero 348.1127776

 
 
Opuscolo della nuova stagione!
Ecco la brochure della nuova stagione. Sfogliala direttamente online!
Clicca qui se vuoi sfogliarla a schermo intero!




SABATO 27 OTTOBRE 2018 - ore 21.00
OPERETTA CHE PASSIONE Lo spettacolo costituisce un atto d’amore verso. Lo spettacolo costituisce un atto d’amore verso questa forma di teatro musicale, sempre molto amata dal pubblico e di recente oggetto di una notevole riscoperta. Un viaggio un po’ nostalgico a ritroso nel tempo nel tempo, nei favolosi anni della Belle Epoque, in un mondo di fiaba animato da granduchesse e fiumi di champagne, ussari a cavallo e giapponesine innamorate, misteriose leggende di carillon e campanelli, uomini in frac e violini tzigani... Ed ecco allora scorrere le arie più belle, i duetti, terzetti tratti dalle operette più famose ed amate dal pubblico… Programma: HURRA HURRA (da “La principessa della Czarda” di Emmerich Kalman) MA SENZA DONNE (da “La principessa della Czarda” di Emmerich Kalman) VALZER DI FROU FROU (da “La duchessa del Bal Tabarin” di Leon Bar) SE LE DONNE VO BACIAR (da “Paganini” di Franz Lehar) AL CAVALLINO (da “Al Cavallino Bianco” di Ralph Benatzky) FOX DELLA LUNA (da “Il paese dei campanelli” di Virgilio Ranzato) TU CHE M’HAI PRESO IL COR (da “Il paese del sorriso” di F.Lehar) OH! CIN-CI-LA’ (da “Cin-Ci-Là di Virgilio Ranzato) ENTRATA DI DANILO (da “La vedova allegra” di Franz Lehar) LA VILJA (da “La vedova allegra” di Franz Lehar) STANOTTE FACCIO IL PARIGIN (da “La vedova allegra” di Franz Lehar) TACE IL LABBRO (da “La vedova allegra” di Franz Lehar) E’ SCABROSO LE DONNE STUDIAR (da “La vedova allegra” di Franz Lehar)
Al via la nuova Stagione 2018 - 2019!!

AL VIA LA NUOVA STAGIONE TEMPO MODERNO 11
DEL TEATRO MODERNO DI VIGEVANO

PRESENTAZIONE UFFICIALE: MERCOLEDI’ 3 OTTOBRE ALLE ore 21.00

Ecco qui! Il Teatro Moderno di Vigevano presenta “TEMPO MODERNO 11”, la sua stagione giunta, all’undicesima edizione!
Abbiamo voluto portare qualche cambiamento nel costruire questa rassegna, rispetto alle edizioni precedenti, cercando di offrire spettacoli con l’obiettivo di abbracciare ancora più pubblico... o più “pubblici”.
Teatro di tradizione che si fonda allo stesso tempo con la ricerca contemporanea e con “il teatro in laboratorio”, l’ultima “grande rivoluzione del teatro” nata del ‘900 e declinata oggi in molteplici forme... un teatro che si mescoli con altri linguaggi, come ad esempio la musica classica, la lirica, l’elettronica moderna, la musica del cinema.
Un teatro, il nostro, che prova a guardare il mondo che ci circonda, con profondità e allo stesso tempo leggerezza ed ironia, per essere buona opportunità per chiunque abbia desiderio di “uscire dalla solitudine”.  Teatro che parla del territorio, che parla di appartenenze, di identità, di storie personali e collettive. Il teatro che diventa memoria del passato per cercare di rispondere ad un presente e futuro carichi di interrogativi, paure, disillusioni. Il teatro che parla dritto al cuore e alla testa delle persone, con le sue suggestioni, le sue emozioni, le sue immagini, i suoi sogni...
Quei sogni che Van Gogh “dipingeva dopo che aveva sognato di dipingere”... perché è insito nell’uomo, e nell’artista, cercare di rendere reale ciò che immagina.
Questa è l’idea, e la speranza che ci muove a pensare anche questa Stagione Teatrale, cercando di riempire non solo di senso e contenuti un cartellone che non è solo un insieme di spettacoli... ma riempirlo, appunto, di sogni! I nostri e quelli di chiunque avrà voglia di condividere i propri con noi.
Una rassegna, appunto, che parla di SOGNI, di DESIDERI, e di come provare a realizzarli. Ancora una volta, e sempre di più, il Teatro Moderno, secondo teatro della Città di Vigevano, si caratterizza per essere in grado di proporre il proprio programma come un vero e proprio PROGETTO CULTURALE al servizio della comunità a cui appartiene. Nel darvi appuntamento agli spettacoli di questa stagione, desideriamo ringraziare davvero, ancora una volta, tutti i compagni di viaggio, di avventura, di vita... e di sogni! E come dice forse il più grande drammaturgo della storia del teatro, quel Sir William Shakespeare ancora oggi moderno narratore ed interprete della complessità dell’animo umano...
“Se noi ombre vi abbiamo irritato non prendetela a male, ma pensate di aver dormito, e che questa sia una visione della fantasia... noi altro non v’offrimmo che un sogno.”
Buona vita!
 
Il Direttore Artistico
Corrado Gambi
 
Una stagione davvero varia e di grandissima qualità!  Per tutte le informazioni, curiosità, prezzi, ti aspettiamo a teatro per la presentazione della stagione MERCOLEDI’ 3 OTTOBRE alle ore 21.00, oppure visita la nostra pagina facebook https://www.facebook.com/teatromodernovigevano/ o il nostro sito www.teatroilmosaico.it.
 
11 Maggio >> URSUS - 900 paia al giorno

TEATRO MODERNO DI VIGEVANO
APPUNTAMENTO CON "URSUS - 900 PAIA AL GIORNO"
VENERDI' 11 MAGGIO - ore 21:00


“URSUS - 900 paia al giorno: La Vigevano che lavorava in fabbrica”
 
Una storia importante, una storia di un’Italia miracolata che non c’è più... La storia di un’epoca e di una città, segnate indelebilmente da questa industria dal nome mitologico! Un autentico tuffo nella memoria!
A partire dal valore costituzionale del lavoro (art. 1, art. 4 Cost.), in occasione del settantesimo anniversario dell’entrata in vigore della Carta costituzionale italiana e in riferimento ai cinquant’anni dai movimenti di fabbrica e dalle trasformazioni socio-economiche e culturali da essi innescate, si è inteso coinvolgere gli studenti in un percorso di scoperta dell’identità storica della città, in particolare in relazione al lavoro di un’azienda estremamente significativa nell’ambito del settore calzaturiero locale.
Un percorso di scoperta dell’identità storica della città, in particolare in relazione al lavoro di un’azienda importantissima a livello nazionale: l’URSUS!
Mediante la ricerca, la selezione e l’esame delle fonti storiche, giuridiche e iconografiche, il progetto con gli studenti dell’Istituto “L. Casale” di Vigevano, ha portato gli stessi a conoscere il recente passato della loro città, le dinamiche sociali, economiche e culturali che la resero protagonista dello sviluppo produttivo del Paese, settore calzaturiero e meccanico-calzaturiero, nel contesto della provincia italiana del dopoguerra. In particolare si è indagato sulle criticità e contraddizioni con cui venivano applicate le norme in tema di lavoro e sicurezza negli anni in cui si sarebbe giunti all’approvazione dello Statuto dei Lavoratori.
Attraverso interviste registrate e filmate ai rappresentanti degli imprenditori, dei lavoratori ed alle associazioni di categoria, attraverso una ricerca e selezione delle fonti storiche (libri, documenti, fotografie) presso l’Archivio Storico di Vigevano, la Biblioteca Civica, la Società Storica Vigevanese, e la rielaborazione in senso creativo dei materiali storici e giuridici presi in esame e loro trasposizione nel linguaggio teatrale, si sono ricostruite le fasi di sviluppo e declino di una fabbrica, l’Ursus Gomma, diventata nel contempo uno dei simboli della Vigevano operosa e produttiva degli anni Cinquanta-Settanta.
Lo spettacolo “URSUS - 900 paia al giorno: La Vigevano che lavorava in fabbrica” è stato selezionato per il concorso “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola: Lezioni di Costituzione” indetto dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei Deputati.

Info e prenotazioni al numero 348.112776, sul sito internet www.teatroilmosaico.it oppure sulla pagina facebook “Teatro Moderno – Associazione Culturale Il Mosaico”.
 
IDENTIKIT - Finale di laboratorio per adulti

TEATRO MODERNO DI VIGEVANO
APPUNTAMENTO CON "IDENTIKIT"
28 APRILE - ore 21:00


Sabato 28 APRILE 2018 - ore 21.00
“IDENTIKIT” - Finale di laboratorio per adulti

Con Massimo Boiocchi, Anna Corniani, Deborah De Blasi, Guido Franceschilli, Matteo Gentini, Francesca Rifici, Michela Sarnacchiaro, Stefania Stanganello, Valentina Tessera, Giusy Trivisonno.
 
Immaginandoci come viaggiatori di un viaggio lungo una vita intera, abbiamo provato a pensare i nostri bagagli come valigie piene di quei contenuti che contribuiscono a “costruirci” come persone, lungo la strada… Abbiamo provato ad immaginare cosa occorre “portare” al fine di definire chi siamo davvero… chi siamo a dispetto di come ci vedono gli altri intorno a noi… chi vorremmo essere, o meglio, come vorremmo essere.

Il nostro corpo è inteso come contenitore della nostra IDENTITA’.

Ma cosa occorre per ESSERE veramente? Che cosa serve per arrivare a comprendere chi si è davvero? Spesso ciò che si è non viene accettato o compreso da chi si ha intorno… a volte c’è pudore a mostrarsi per come si è… a volte si temono i giudizi… spesso ci si maschera o si indossano abiti che ci fanno apparire come manichini, come figure in panni che male si addicono alla nostra vera natura, solo per “andare bene agli altri”.

E allora che fare? Quello che possiamo suggerire è solo provare ad essere se stessi, provare a spogliarsi di questi vestiti quando non ci appartengono, quando non ci rappresentano… tentando di far uscire quegli ingredienti che contribuiscono a formarci come individui, che ci fanno ESSERE e non solo APPARIRE.

Un spettacolo ad alta carica emotiva, introspettivo, dove ogni spettatore può riconoscere una parte di sé nell’altro.

Info e prenotazioni al numero 348.112776, sul sito internet www.teatroilmosaico.it oppure sulla pagina facebook “Teatro Moderno – Associazione Culturale Il Mosaico”.
 
Molto rumore per nulla
Sabato 21 APRILE 2018 - ore 21.00 e Domenica 22 APRILE 2018 - ore 16:00
“MOLTO RUMORE PER NULLA”
Compagnia Teatrale Il Mosaico
Con la collaborazione di: Compagnia Teatrale AttoRé
Spettacolo liberamente tratto da William Shakespeare
regia di: Corrado Gambi
produzione: Teatro Moderno di Vigevano


Come Shakespeare non pretende di situare la commedia in un’atmosfera né romantica, né sentimentale, questo allestimento della Compagnia Teatrale Il Mosaico non intende collocarla in un’epoca precisa o luogo certo. La domanda che ci siamo fatti nell’affrontare questo capolavoro è: “È un’opera che può avere risvolti contemporanei?”.
Commedia breve e brillante, è stata fortunata sul versante della rappresentazione teatrale, restando nei secoli una delle commedie di Shakespeare più conosciute e portate sulle scene. L'efficacia della macchina teatrale è stata riconosciuta come tecnicamente magistrale, anche nei suoi aspetti secondari e nei particolari apparentemente insignificanti, dall’unanimità della critica.
 
Il titolo, un titolo, non è scelto a caso… quasi mai lo è!
E nel caso di Shakespeare, proprio mai!
Il titolo è la porta, la soglia, di un testo… è l’ingresso che dice di cosa si tratterà più avanti…
La locuzione “much ado about nothing”, "molto rumore per nulla" è entrata nel gergo comune, sia di matrice inglese che non, per indicare un'esagerazione o un'assurdità riferita ad un fatto del tutto trascurabile o inconsistente… Potremmo tradurla con “confusione”, “chiasso”, “caotico darsi da fare” che diventa automaticamente origine di guai e di comicità.
Ma c’è anche un altro significato in questa commedia… significato che all’epoca shakespeariana si sarebbe colto subito, mentre oggi va spiegato… Quel “nothing”, quell “nulla” del titolo, allude non altro che a… al “motore” della storia dell’uomo…
Avete capito?... No?!... Beh, il motivo che crea subbuglio, equivoci, illazioni, intrighi, inganni…
Ancora non avete capito?... Cos’è che spinge l’uomo (inteso come individuo maschio) ad agitarsi, a tramare, a cercare di trovare risposte per evitare la pazzia, ad arrivare allo scontro con un rivale, vero o
presunto?... Signore e signori… la risposta è: il sesso femminile! Quel “no-thing” non è altro che un gioco di parole per intendere l’organo sessuale femminile intorno al quale gira il mondo!
Nella commedia ogni trambusto, ogni confusione derivano da lì, sono causa sua, di quel “niente” che rende però gli uomini pazzi… nel terrore delle corna!

La commedia “Molto rumore per nulla” inizia al ritorno da una guerra. I “guai” iniziano proprio quando I maschi tornano dalla battaglia, dove si sono comportati tutti da “uomini”: sono stati valorosi, virili, addirittura eroici. Lì evidentemente il loro “thing”, il loro “cosino” l’hanno oggettivato nelle spade, e gli è andata bene…
“lo riportano a casa”… Ma quando tornati in città la schermaglia si fa amorosa, quando il “cosino” si tratta di giocarlo confrontandosi con il “no-thing”, con quel “non-cosino” che segnala la differenza sessuale… ecco che cominciano i guai!
Il confronto è impossibile! Questa “guerra” è persa in partenza! La vittoria, ci dice Shakespeare, è annunciata! La donna avrà sempre la meglio!
Shakespeare aveva già scritto una commedia su questi temi, “La bisbetica domata”… In “Molto rumore per nulla” c’è un rovesciamento… qui è Beatrice, fanciulla scaltra, intelligente, ad educare Benedick ad una guerra differente da quella a cui è abituato, una guerra a forza di battute affinché comprenda (e noi con lui!) che, quando si entra nel regno del linguaggio (e dell’amore!), ogni cosa si trasforma, acquisendo un perverso splendore. Gli scambi di battute roventi tra i due amanti sono la materia comica essenziale alla commedia. Ma altro è il cuore del suo intrigo… Per la trama Shakespeare attinge ad Ariosto, Bandello, Belleforest, Spenser. Con le opportune variazioni, con la sua consueta libertà, organizza la vicenda attorno alla gelosia di un amante (Claudio) che sta per sposare la purissima fanciulla dei suoi sogni (Ero), quando intervengono le malvagie operazioni di un intrigante (Don Juan), il quale convince il credulo amante dell’impurità sessuale dell’eroina, grazie a prove finte. Segue la condanna pubblica da parte del promesso sposo infuriato per le corna inattese, addirittura anticipate, con tanto di svenimento della sposa, fatto passare per morte, e successivo smascheramento dell’intrigante e finale dimostrazione dell’innocenza dell’eroina, culminante nella sua “ressurrezione”, con tanto di matrimonio finale. Quindi… dopo questa doverosa piccola spiegazione… invitandovi ad assistere alla nostra interpretazione di questo capolavoro, ci sentiamo di riproporre quella prima domanda che ci siamo posti: “È un’opera che può avere risvolti contemporanei?”…
Sorridendo, a voi, gentile pubblico, la risposta!

 
Tributo a Battisti


Sabato 24 MARZO 2018 - ore 21.00
“ANCHE PER TE - BATTISTI UNPLUGGED”
Tributo a Lucio Battisti
Paolo Maniscalco e Ivan Gemma

 
Paolo Maniscalco e Ivan Gemma sono lieti di presentare "Anche per te".

Concerto dedicato al grande Lucio Battisti eseguito con chitarra acustica e voce solista.
Saranno percorse alcune delle tappe più importanti della vita artistica di Battisti.

Brevi momenti di narrazione precederanno i brani, inquadrandoli in uno specifico contesto storico, al fine di comprenderne l’intensità data dalle sensazioni ed emozioni che albergavano nel cuore dell’autore in quel dato periodo.

Lo scopo dello spettacolo non si limita al mero intrattenimento, ma all’arricchimento degli spettatori attraverso l’esaltazione della sensibilità e della grandezza musicale ed umana di questo cantautore, senza tempo, così popolare anche per le nuove generazioni.
Non è il classico tributo ma un'inedita rivisitazione in chiave acustica, con arrangiamenti dei brani eseguiti rigorosamente “unplugged”.

 
Michela Giraud

TEATRO MODERNO DI VIGEVANO
APPUNTAMENTI DI MARZO E APRILE


Sabato 17 MARZO 2018 - ore 21.00
“MICHELA GIRAUD E ALTRI ANIMALI”
Michela Giraud

 
Michela Giraud è nata a Roma, ha un cognome francese, origini napoletane e sembra una donna dell'Est
"Tutte queste personalità albergano nella sua testa e "confliggono tra di loro" come dice, sfinito, il suo psichiatra, oggi in cura da un altro psichiatra. La trentenne romana attraverso la Standupcomedy si misura con le sfide del suo tempo rimanendone ogni volta sconfitta: il rapporto con sua madre che la voleva avvocato, le sue amiche psicofregne, i ragazzi (o presunti tali) sono solo alcuni degli animali fantastici che popolano la sua vita. Dopo i palchi di Colorado e Comedy central, Michela arriva a Vigevano per coinvolgere e sconvolgere i vigevanesi...i vigavenensi...i vigevani...VABBÈ I LOMBARDI TUTTI.

 
"Uno spettacolo indimenticabile ma che al momento non ricordo".
La Repubblica 
"Avrei potuto scriverlo io, ma grazie a Dio mi è andata l'acqua sul Mac".
Euripide
"Trovati un lavoro!". 
Sua Madre
 
Michela Giraud, nasce a Roma nel 1987. La sua prima apparizione sulle scene è del 1997, dove interpreta una bambina del Paleolitico. Qualche anno dopo, nel 2013, si laurea alla Sapienza in Storia dell’Arte e, contemporaneamente, accecata dal delirio della recitazione, si diploma come attrice alla scuola Teatro Azione credendosi infine una attrice.
Ha conseguito il Master in Drammaturgia e Sceneggiatura presso l’Accademia D’Arte Drammatica Silvio D’amico. Tra il 2014 e il 2016 partecipa a programmi come COLORADO su Italia 1, SORCI VERDI su Rai2,CHALLENGE FOUR su Rai 4.
Su Comedy Central ha fatto parte del cast di NATURAL BORN COMEDIANS (prima e seconda stagione),COMEDY CENTRAL NEWS il tg satirico di Saverio Raimondo (prima,seconda stagione e attualmente nella terza stagione) e di STANDUPCOMEDY il programma della rete dedicato alla standup.
Attualmente fa parte del Cast del programma su Radio 2 “RADIO2 WEEKEND” accanto a Martina Catuzzi, Daniele Lanzillotta e Simone Salis, è membro del cast fisso di . Si esibisce regolarmente presso il Cocktail Comedy Club, nel restante tempo mangia molto e male e va al bagno con regolarità.

 


inTOPIC.it - Teatro
[16/12/2018]
Sanremo Giovani 2019: conducono Pippo Baudo e Fabio Rovazzi
SANREMO GIOVANI 2019 - Saranno Pippo Baudo e Fabio Rovazzi i due conduttori di Sanremo Giovani 2019, in onda su Rai 1 il 20 e 21 dicembre 2018. Durante le due serate al Teatro del Casinò di Sanremo saranno selezionati i cantanti - uno per serata -...
Canali: Sanremo, Liguria, Pippo Baudo, Rai Due, Rai Uno, Teatro
[16/12/2018]
Il concorso internazionale per corti teatrali dedicato al cinquantenario delle rivolte dello Stonewall Inn
Potrebbe essere un'ottima opportunità per tutti i giovani scrittori. È il concorso internazionale promosso da Kairos Italy Theater per corti teatrali (dalla durata di 10 minuti) realizzati da ragazzi under-35. Ogni anno si chiede che le opere siano...
Canali: Concorsi, Teatro, Libri, Gay/Lesbiche
[16/12/2018]
Torre Annunziata - Piccola Ribalta Oplontina, teatro e solidarietà
E' la più longeva associazione culturale che promuove l'attività teatrale sul territorio cittadino. Dal lontano marzo 1974 la compagnia "Piccola Ribalta Oplontina" rappresenta a Torre Annunziata un autentico punto di riferimento per chi sceglie il...
Canali: Campania, Torre Annunziata, Teatro
[16/12/2018]
Pupo: il gioco, le donne e le bugie. "Quella di cui più mi vergogno? Non sapevo come liberarmi di una donna, le dissi che avevo poche settimane di vita"
Pupo si racconta al settimanale Oggi. Il cantante toscano è a teatro con Pinocchio e di bugie, stando a quanto racconta, ne ha dette diverse anche lui. Quella di cui più si vergogna? "Non sapevo come liberarmi di una donna e allora andai da lei e...
Canali: Teatro
[16/12/2018]
I Miserabili dal libro al musical ed ora al teatro Massimo di Cagliari
Cagliari, 16 Dic 2018 - Chi sono i miserabili? Secondo il dizionario "miserabile" è una persona che denota miseria, povertà, squallore. Secondo Victor Hugo, invece, la definizione non è così semplice. Egli, nella sua opera forse più famosa,...
Canali: Libri, Teatro, Sardegna, Cagliari, Povertà
[16/12/2018]
Springsteen on Broadway su Netflix da oggi 16 dicembre
Springsteen on Broadway disponibile su Netflix da oggi, ecco la performance della rockstar a teatro.
Canali: Bruce Springsteen, Broadway, Netflix, Teatro
[15/12/2018]
Reggio Calabria: al Teatro Cilea in scena "Il Natale da inCanto per..." [FOTO e INTERVISTA]
[15/12/2018]
Elio Germano, le battaglie da attore e da cittadino. "Molti non vogliono più pensare con la propria testa"
Il ruolo di Antonio Ligabue nel film di Diritti, l'Italia di oggi, la politica malata. L'attore tra cinema e teatro, l'impegno con "Artisti 7607", seminari e 'palestre' gratuite per colleghi. "È il welfare degli attori, mestiere sempre più precario....
Canali: Elio Germano, Ligabue, Cinema, Teatro
[15/12/2018]
Con Tutto il Cuore, una società in controluce
Si apre con un omaggio al bel canto, Con tutto il Cuore, il nuovo spettacolo che Vincenzo Salemme presenta al Teatro Manzoni di Milano dall'11 dicembre 2018 al 1 gennaio 2019 e che accompagnerà il pubblico nel 2019. La prima scena della commedia,...
Canali: Vincenzo Salemme, Teatro, Lombardia, Milano
[15/12/2018]
Fiabe, fumetti, burattini ad Ascea per La Città di Parmenide
Fiabe, fumetti, burattini ovvero teatro di strada ad Ascea. Ascea Marina si trasforma in un mondo fiabico, magico e di sogni per le famiglie e i bambini, per il primo evento de "La Città di Parmenide, culla della Grecia in Italia tra arte, cultura e...
Canali: Fumetti, Ascea, Teatro
[15/12/2018]
Reggio: Presentato il libro "Lo Zafferano di Motta San Giovanni" con spettacolo teatrale "Amuri da Muriri".
Su iniziativa dell'Associazione Culturale "Luna Gialla" è stato presentato al "Cine Teatro Metropolitano" di Reggio, il libro "Lo zafferano di Motta San Giovanni", scritto a due mani, dal dottor Carmelo Mallamaci e dal professore Luigi Modafferi,...
Canali: Libri, Teatro
[15/12/2018]
Sport, a Cinecittà boxe da star: premi a Tyson Alaoma e Martina la Piana
Sport, a Cinecittà boxe da star: premi a Tyson Alaoma e Martina la Piana Redazione 15/12/2018 Costume e Società Grande serata di boxe e spettacolo ieri sera al Teatro 10 degli Studi di Cinecittà, con ripresa live su...
Canali: Teatro, Eurosport
[15/12/2018]
A Cinecittà boxe da star, premi a Tyson Alaoma e Martina La Piana
15/12/2018 Sport Grande match e premio Giuliano Gemma organizzato da Artmediamix Grande serata di boxe e spettacolo ieri sera al Teatro 10 degli Studi di Cinecitta', con ripresa live su Eurosport,...
Canali: Teatro, Eurosport
[15/12/2018]
Jesi: sabato 15 e domenica 16 al Pergolesi la replica del Circopera "Gran Circo Rossini"
Doppio appuntamento nel fine settimana al Teatro Pergolesi di Jesi per il "Gran Circo Rossini", CircOpera di Giacomo Costantini che chiude la 51^ Stagione Lirica di Tradizione 2018.
Canali: Marche, Jesi, Teatro, Musica Lirica
[15/12/2018]
Stefano Accorsi all'Ara Pacis con la sua ?Giornata particolare"
Marcello Mastroianni visto da Stefano Accorsi: un protagonista del cinema e del teatro contemporanei getta il suo sguardo su una delle più grandi icone della storia, Marcello Mastroianni, al...
Canali: Stefano Accorsi, Ara Pacis, Cinema, Teatro
[15/12/2018]
Alfredo Cohen, l'Abruzzo riabbraccia il suo artista omosessuale: documentario e intitolazione al teatro di Lanciano
Artista, pedagogista e intellettuale, la figura di Alfredo Cohen in un documentario e nell'intitolazione del foyer del Teatro di Lanciano.
Canali: Abruzzo, Gay/Lesbiche, Documentari, Teatro

RSS-Stagione

RSS-Blog
Sito realizzato da Pietro Gabba | gabba.pietro@gmail.com | via Bellini, 13 - 27029 Vigevano(PV)

Very few watches can claim that. Rolex offered a significant bracelet upgrade for its newest generation Rolex Submariner replica watches uk models. The most important elements of the upgrade are the bracelet's profile and ability to be micro-adjusted. More on that in a second. For years, the Rolex Submariner replica watches uk bracelet was a three-link tapering steel bracelet. Tapering means that the lugs replica watches uk get narrower closer to the deployant clasp. This actually helps the bracelet be more comfortable, and visually makes the case look a bit larger. Few brands make bracelets with tapering links because it increases the numbers of part types they need to produce to replica watches uk make them. Though I recommend tapering bracelets when they are available. For many years, Rolex replica watches deployant clasps stuck out awkwardly under your wrist. With the newest generation bracelets, they offer a much more clean profile - which was a welcome improvement.