teatro palcoscenico scarica copioni scambio ribalta quinte attore recitare dizione parole musica arte mosaico palco show spettacolo pirandello moliere molière copione copioni vigevano teatro moderno cinema moderno tribunale gabba pietro elisa piras eleonora bianchi eleonora cattaneo beppe bianchi salvatore poleo orlandini fabrizio michele bianchi gian marco marenghi stefania benassi luca bianchi antonella greni siro salvadeo antonio sicignano daniela colombi fulvio palombi vincenzo lamanna recitazione scenografia testo testi autori autore botola suggeritore libri dario fo rumori fuori scena arlecchino truffaldino la cena dei cretini francis veber francoise pignon just le blanc christine le guirrec lucien cheval pierre brochant pantalone brighella smeraldina beatrice rasponi florindo aretusi dottor lombardi clarice il gatto in tasca le chat en poche a scatola chiusa
Header
Associazione Culturale Il Mosaico, via San Pio V, 8 - 27029 Vigevano (PV) | Compagnia teatrale Il Mosaico | Compagnia teatrale Gli Anti Nati | UNI3
RadioCronache dal campo di Battaglia

!!!Speciale per la celebrazione della Giornata della Memoria!!!

SABATO 28 GENNAIO 2017 – ore 21.00

“RADIOCRONACHE DAL CAMPO DI BATTAGLIA”

Per non dimenticare… per fermarsi a riflettere in una vita quotidiana sempre frenetica...



SABATO 28 GENNAIO 2017 – ore 21.00:
Teatro Moderno di Vigevano - Via S. Pio V, 8
Evento Speciale in occasione della celebrazione della Giornata della Memoria
Le Tre Corde Società Cooperativa - Compagnia Teatrale della Luna Crescente
"RADIOCRONACHE DAL CAMPO DI BATTAGLIA"
di e con: Corrado Gambi e Diber Benghi
progetto: "World War One - Parole di guerra, parole in guerra"
Scelte testuali e immagini: Corrado Gambi
Musiche eseguite dal vivo: Diber Benghi

Lo spettavolo viene proposto in matinée per le scuole anche VENERDI' 27 GENNAIO
La narrazione prende spunto dalla tregua, non ufficiale, della vigilia di natale del 1914, in cui soldati inglesi, francesi e tedeschi sospesero le belligeranze sul campo di battaglia delle Fiandre. La notte di Natale del 1914, sul fronte nord-occidentale, nelle trincee delle Fiandre, a sud di Ypres, in Belgio, i soldati tedeschi, francesi e inglesi si accordarono per una tregua. Il cessate il fuoco non fu ordinato dai comandi dei due schieramenti, ma avvenne per l’iniziativa dei semplici soldati. Francesi, inglesi e tedeschi uscirono allo scoperto e si incontrarono nella terra di nessuno. Si parlarono, si strinsero la mano, si abbracciarono, seppellirono i caduti. Si celebrò una Messa e una funzione funebre. I nemici che fino ad un attimo prima sparavano per uccidere, fumarono e cantarono insieme, si scambiarono auguri e doni, capi di vestiario e bottoni delle divise, cibo, tabacco, fotografie di mogli, figli e amici, ricordi vari del tempo di pace... giocarono a calcio. Quando lo vennero a sapere, gli Stati Maggiori di entrambe le parti sostituirono le truppe con altre unità, le spostarono in altri settori, tentarono di cancellare dalla memoria l’increscioso episodio, evento deleterio per la propaganda di guerra. Fu così che molte delle fotografie, delle lettere e dei documenti che narrano la vicenda andarono distrutte. Ma le voci corrono e l’episodio passò di bocca in bocca, talvolta colorandosi di eccessi leggendari. Tuttavia, a riprova storica dell’avvenuto, alcune lettere (soprattutto dei soldati inglesi che non erano soggette a censura) giunsero ai parenti a casa. Rimasero sepolte per anni nei cassetti e nei solai delle famiglie. Altre furono pubblicate sui giornali dell’epoca.
Sulla base della suggestione del libro di Paul Fussel ‘La grande guerra e la memoria moderna’, in cui l’autore racconta che per vincere la paura i soldati si gettavano fuori dalle trincee inseguendo un pallone da calcio, e sulla base delle lettere dei soldati inglesi al fronte, l’attore Corrado Gambi, racconta l’assalto con la suggestione di una partita. Con tanto di cori e tifosi. Per poi sciogliere la metafora nel racconto di che cosa gli ignari ed entusiasti volontari trovarono una volta arrivati sul campo di battaglia. Parte fondamentale della narrazione è la parte musicale affidata al musicista Diber Benghi, al piano elettrico ed effetti elettronici sulle registrazioni di testimonianze dei soldati inglesi reduci di quella incredibile pagina di storia che fu la “Christmas Truce” del 1914. È parte integrante dello spettacolo anche una sezione video, con immagini di repertorio originali dell’Imperial War Museum di Londra.
Info e prenotazioni 348-1127776 - Prenota online >>


!!! Speciale Capodanno !!!

!!! SPECIALE CAPODANNO !!!

"STREET BAND BOOM. Parole e musica di un'Italia miracolata"

Una trasmissione radiofonica a teatro con tanti ospiti del mondo della musica, della televisione e molto altro...



SABATO 31 DICEMBRE 2016 – ore 22.00:
Teatro Moderno di Vigevano - Via S. Pio V, 8
Evento Speciale per il Veglione di Capodanno
Le Tre Corde Società Cooperativa & Il Mosaico
“STREET BAND BOOM!
Parole e Musica di un’Italia miracolata”

di e con: Corrado Gambi e Laura Stellin & gli attori della Compagnia Teatrale Il Mosaico
Gli anni ’50... Gli anni ’60... Un’Italia che esce dalla II Guerra Mondiale devastata... Un’Italia che è un paese profondamente ferito dai bombardamenti anglo-americani e dalle distruzioni lasciate dai nazisti, stanco, sfiduciato, senza prospettive precise, incerto addirittura sulla sua stessa unità. L'economia è prostrata; la società è sostanzialmente la stessa di inizio secolo: agricola, arretrata e provinciale; incerta la posizione stessa dell'Italia sullo scacchiere internazionale.
Poi... qualcosa accade...
Disponibilità di nuove fonti di energia; trasformazione dell'industria dell'acciaio; scoperta del metano e degli idrocarburi in Val Padana; realizzazione di una moderna industria siderurgica sotto l'egida dell'IRI; rinascita dell’industria italiana; sviluppo tecnologico; diversificazione produttiva; ingresso dell'Italia nel Mercato Comune; aumento della produzione; basso costo del lavoro; trasformazione da un’economia agricola ad una industriale...
E ancora... La Fiat; l’Olivetti; la crescita delle esportazioni; l’aumento dei consume; l’aumento del numero di impiegati, tecnici, manager, dirigenti d’azienda... BENESSERE...
E poi... La televisione; il design; la cultura nazional-popolare; le canzonette; la pubblicità; “Lascia o Raddoppia”; Sanremo... La Seicento e la Cinquecento... Le vacanze... CAROSELLO...
Ecco... un affresco in parole e musiche di quegli anni... gli anni dove si sognava di essere l’America, dove tutto stava cambiando e mai più nulla sarebbe stato come prima, dove non c’era la crisi che ci toglieva la speranza, o forse, dove eravamo semplicemente più innocenti e sognatori... Dove “Dopo Carosello tutti a nanna!”... dove ancora “contro il logorio della vita moderna” bastava un bicchiere d’amaro offerto da un raffinato e rilassato signore per sentirsi subito un altro... Dove tutti fischiettavamo Mina che ci offriva un bicchiere di una bibita gialla con le bollicine...
Questo eravamo... inebriati di nuova musica... nuovi balli... nuove immagini... Appunto un’Italia miracolata! “BOOM” è una piccola scorribanda tra le parole, le immagini e i suoni di quell’Italia, ormai così lontana, forse... O forse no...
Corrado Gambi e Laura Stellin, sono gli autori e i conduttori del programma radiofonico STREET BAND, un programma di musica e viaggi, in onda sulla web-radio GMJ Radio. Sono soliti accompagnare gli ascoltatori in piccoli viaggi per itinerari che seguono i classici del rock! Consigli, curiosità, aneddoti, ospiti live, piccole grandi storie alla scoperta delle città legate da un filo rosso: la musica, le immagini, i sogni immortalati nell’epopea del R’n’R! Dove andare, cosa vedere, cosa mangiare, cosa ascoltare… on the road!
Questa volta accompagnano il pubblico lungo un doppio binario! Un viaggio in un’Italia di un’epoca che non c’è più, attraverso la musica e la pubblicità di quel tempo… e una gita alla radio sul palco teatrale!
Una vera “puntata” del programma radiofonico, in cui si innesta anche… la pubblicità! Gli attori della Compagnia Teatrale Il Mosaico, riproducono, infatti, “live”, alcuni celebri sketch della famosa trasmissione “Carosello”.
Laura Stellin, redattrice di RADIO DEEJAY e RADIO CAPITAL.
Lavora alla redazione dei programmi “Chiamate Roma Triuno Triuno” con il Trio Medusa, e “Il Volo del mattino” con Fabio Volo.
!!!Festeggia Con noi!!!
Costo biglietto: spettacolo + buffet - 25 € prezzo unico.
Informazioni e prenotazioni: 348.1127776

Info e prenotazioni 348-1127776 - Prenota online >>


Il nuovo spettacolo de 'Il Mosaico'! L'Onorevole Deputato

SABATO 3 DICEMBRE - ore 21

DOMENICA 4 DICEMBRE - ore 16

La compagnia "Il Mosaico" torna in scena con "L'ONOREVOLE DEPUTATO"



La compagnia teatrale “Il Mosaico” torna in scena con una nuova produzione, a cura del regista Fulvio Palombi: insieme agli attori Pier Silvio Santi, Francesca Nulli, Alessandro Crimi, Stefania Benassi, Enzo La Stella, Graziella Barbieri, Marina Pallavicini, Ottavio Carollo, "L’Onorevole deputato" è un testo che racconta, con intrigante ironia, come l'ascesa politica di un nobile conte, possa diventare un ineluttabile e brillante caduta di morale.
Liberamente ispirata dalla "Le député "(1884) di Alexandre Bisson (1848-1912), racconta una storia piena di comicità, dove una suocera autoritaria e bigotta fa condurre a tutti i componenti della famiglia una vita quasi di clausura, e dove la politica e le imminenti elezioni giocano un ruolo di fragile copertura ad appuntamenti galanti; e così in questa divertentissima commedia si possono trovare anche velati riferimenti e sfottò ai politici dei giorni nostri.
Un vaudeville, una commedia brillante, attuale, ricca di satira che vi farà riflettere divertire!
Biglietti:INTERO: €13,00
 RIDOTTO (ragazzi fino ai 14 anni, adulti over 65): €10,00
Info e prenotazioni 348-1127776 - Prenota online >>


Il nuovo laboratorio teatrale e l'Ispettore Drake!

DA MARTEDI' 29 NOVEMBRE - dalle 19:30 alle 21

"UN VASCELLO VELOCE COME UN LIBRO"

AL VIA IL NUOVO LABORATORIO TEATRALE



Un nuovo percorso misto di carattere laboratoriale e di spettacolo, un percorso di vera e propria ricerca da compiere dentro e fuori se stessi: il teatro è un grandissimo strumento che consente di arrivare ad una rivelazione e scoperta di sé.
Un piccolo viaggio che darà nuove possibilità a ciascuno dei partecipanti, possibilità che sono alla base della storia del teatro e che rendono ognuno di noi unico ed irripetibile.
Tutti possono iniziare questo viaggio: non ci sono limiti di età, è richiesta solo la disponibilità della persona di mettersi in “viaggio” con il gruppo: una fuga dalla realtà quotidiana e soprattutto una ricerca per ri-trovare sé stessi.
Percorso diretto e curato dal direttore artistico del Teatro Moderno, Corrado Gambi, attore, regista ed esperto di laboratori teatrali: svolge queste attività da oltre 30 anni in tutte le scuole di ogni ordine e grado e con gruppi adulti e misti. Non perdete l’occasione di intraprendere un’esperienza unica e che vi arricchirà di strumenti, emozioni e vi porterà a scoprire un mondo a molti sconosciuto.
13 incontri di un’ora e mezza con cadenza settimanale, porteranno ad un incontro finale con il pubblico. Il costo complessivo del corso è di EURO 100,00 per partecipante.
Informazioni e prenotazioni 347-5548522 oppure 348-1127776

SABATO 19 NOVEMBRE - ORE 21.00
DOMENICA 20 NOVEMBRE - ORE 16.00


L'ISPETTORE DRAKE E IL DELITTO PERFETTO

Quando un genio vuole commettere un delitto, lo schema che pianifica è a prova di errore. O per lo meno dovrebbe esserlo… Ma è anche a prova di idiota? L’Ispettore Drake e il fido Sergente Plod si trovano ad affrontare la più grande sfida delle loro carriere: risolvere un misterioso ed intricato delitto. Chi è l’ambiguo Dottor Short? E perché ha sposato un facocero? È stato lui ad uccidere la sua ultima moglie?
Personaggio grottesco al servizio di un thriller surreale, l’Ispettore Drake racchiude tutti i luoghi comuni del detective esasperato all'ennesima potenza, fino ad ottenere una miscela esplosiva e comica. La sua lampante incompetenza ma non proprio, malcelata da un atteggiamento serioso e goffamente beffardo, sono rese più esilaranti dall'accoppiata con il Sergente Plod, il peggior… assistente che si possa volere al proprio fianco quando si sta indagando su un omicidio!
Si alternano così gag e colpi di scena che trascinano lo spettatore in un universo goliardico dove tutto può accadere e dove ciò che è incredibile diventa magicamente plausibile…anche lati inaspettatamente nascosti… dell’imbattibile Ispettore Drake!
Attorè nasce nel 2014 dalla semplice ma forte passione di “fare teatro” che diventa mezzo e fine di un intento comune: fare e diffondere cultura partecipando a rassegne, concorsi ed eventi. E nel perseguire questo importante obiettivo, il palcoscenico diventa anche il luogo più adatto dove condividere le precedenti esperienze di ognuno, confrontandosi per migliorare ma soprattutto divertirsi. AttoRé ha iniziato la sua attività portando in scena la commedia brillante Colto in flagrante. Spettacolo che ha fruttato due primi premi come Miglior Attore a Carlo Ferrara e una nomination come Migliore Attrice.
Oltre a chi si muove sul palco, in AttoRé è considerato altrettanto importante l’apporto di tutti quelli che lavorano dietro le quinte in teatro e fuori da esso, indispensabili per la vita dell'associazione.
Informazioni e prenotazioni 348-1127776 - Prenota online >>


La stagione prende il via! Nuovi appuntamenti!

GIOVEDÌ 27 OTTOBRE 2016 - ORE 21.00

IGOR SIBALDI PRESENTA "IL MONDO DEI DESIDERI"



Desiderare, etimologicamente, deriva dalla parola sidera, stelle, e significa accorgersi che nel cuore c’è qualcosa di più di quello che le stelle, il destino, concede in questo momento all’uomo. «Ma con un coraggioso lavoro di introspezione, sbloccando sensi di colpa e meccanismi di difesa, possiamo scoprire che dentro di noi c’è molto di più di quello che ci concediamo, per scoprire i nostri desideri, le nostre ambizioni, e ritrovare il senso della felicità perduta», afferma Sibaldi.
«Il mio libro è una guida per muoversi all’interno dei simboli del mondo, avendo ben chiaro che la responsabilità del desiderare spetta soltanto a chi ha il coraggio di sperare in un nuovo futuro».
«Desidero parlare con te di quel che sto scoprendo sui desideri. È un argomento antico: non c’è mai stato libro, non c’è fiaba, non c’è religione che non lo intercetti; perciò ci porterà lontano: esplorandolo, attraverseremo secoli».
Attraverso questo libro, in un viaggio tra filosofia, miti e testi antichi, imparerai a:
  • accorgerti che nel tuo cuore c’è qualcosa di più di quel che, per ora, le stelle stanno concedendo all’umanità;
  • sviluppare il coraggio necessario a far sì che la tua percezione scorga occasioni, «desideri» sufficientemente importanti per te, indipendentemente da ciò che essi potranno sembrare, di primo acchito alla tua razionalità;
  • abbandonare l’ansia del desiderio, che con gli anni diviene sempre più tormentosa e fa pensare all’assenza di desideri come a una liberazione;
  • superare il timore di essere egoisti, dietro cui si cela in realtà una difficoltà o incapacità di ricevere; e chi non sa ricevere non sa nemmeno dare;
  • usare il tuo personale senso della felicità per non desiderare desideri altrui e scegliere i tuoi.
Igor Sibaldi: scrittore e saggista italiano. Nato da madre russa e padre italiano, Sibaldi è studioso di teologia e storia delle religioni; è autore di opere sulle Sacre Scritture e sullo sciamanesimo, oltre che di opere di narrativa e teatro. Dal 1997 tiene conferenze e seminari in Italia e all'estero su argomenti di mitologia, di esegesi e di psicologia del profondo. Si è occupato a lungo di angelologia, equiparandola ad una forma di psicologia. Negli anni Ottanta e Novanta ha tradotto varie opere di letteratura russa (in particolare romanzi e racconti di Tolstoj), dedicandovi monografie e saggi introduttivi. In seguito ha tradotto il Vangelo di Giovanni, dal greco antico, nel volume Il codice segreto del Vangelo e parte della Genesi, dall'ebraico antico, nel volume Il libro della Creazione.
Ingresso Libero
Informazioni 348-1127776

SABATO 29 OTTOBRE 2016 - ORE 21.00

CLAUDIO LAURETTA E IL SUO NUOVO SPETTACOLO

MISTER VOICE: #OLTRELIMITAZIONE



“MISTER VOICE: #oltrelimitazione” é il titolo del nuovo show di Claudio Lauretta, È uno show sempre in continua evoluzione, che si aggiorna e trae spunti dal quotidiano, ma strizzando sempre l’occhio anche al passato.
Oltre 100 minuti di varietà, imitazioni, musica, cabaret, comicità e gag, sempre accompagnato dal suo fido chitarrista il Maestro Sandro Picollo, spalla burbera, ma talentuoso musicista, che conquista il pubblico maltrattandolo.
Pochi travestimenti, qualche parrucca, qualche occhiale oppure nulla e Claudio si trasforma, imitazioni originali e personalissime, testi e monologhi, cuciti su misura, mettono in risalto i suoi personaggi noti e addirittura la loro filosofia di pensiero.
Canta, recita e intrattiene, senza mai essere banale o scontato, toccando tutti i temi, dall’attualità alla politica senza schieramenti, ma al contrario con lucida obiettività cerca la riflessione collettiva.
Alla fine, allo spettatore, rimane ancora quel desiderio di vederlo ancora per un altro po' e… solo avendo conferma dal proprio orologio si accorge del tempo che é realmente passato.
Claudio Lauretta, imitatore, attore, comico visto a Striscia la Notizia, Markette, Zelig, Chiambretti Night, Glob, Quelli che il calcio e Italia’s Got Talent 2015.
Camaleontico e trasformista, con una formidabile mimica facciale ha dato vita alle sue personalissime imitazioni di Di Pietro, Pozzetto, Vissani, Sgarbi, Grillo, Platinette, Matteo Renzi, Giuliano Ferrara, Giovanni Floris e tantissimi altri.
Sua la voce dello Spot tormentone del “12.40”. in onda su tv e radio nazionali.
Il video You Tube di Italia’s Got Talent conta oltre due milioni di visualizzazioni.
Fa parte ormai da oltre cinque anni del cast fisso di CIAO BELLI il programma comico di punta in onda tutti i giorni dalle 13 alle 14 su Radio Deejay.
Da settembre 2016 presente nel cast di Colorado, in onda su Italia 1.
Biglietto unico € 15
Informazioni e prenotazioni 348-1127776 - Prenota online >>


Il primo spettacolo della stagione!

DOV'È LA SPERANZA? DOV'È IL FUTURO?

GIOVEDÌ 6 OTTOBRE 2016 - ORE 21.00

A grande richiesta torna lo spettacolo che gli studenti dell’Istituto Luigi Casale di Vigevano hanno prodotto insieme a Corrado Gambi, al termine di un lungo percorso.


Lo spettacolo “DOV’È LA SPERANZA? DOV’È IL FUTURO?” è uno spettacolo inserito all’interno del progetto sul riutilizzo a scopo sociale dei beni confiscati alla Mafia, “Il bene che fa bene”, a cura dell’Istituto Tecnico Statale “Luigi Casale” di Vigevano, con la partnership del Comune di Vigevano, dell’associazione Libera, e della cooperativa Le Tre Corde.
Lo spettacolo, elemento fondante l’intero progetto insieme al blog https://ilbenechefabene.wordpress.com/, nasce da un laboratorio teatrale condotto dal regista Corrado Gambi, con dodici ragazzi dell’Istituto, in venti incontri, in orario extrascolastico, da ottobre 2015 ad aprile 2016.
Il laboratorio è nato fin dall’inizio, finalizzato alla costruzione di uno spettacolo sulle tematiche della LEGALITÀ, della LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA e del RECUPERO DEI BENI SEQUESTRATI ALLA MAFIA.
Il progetto è stato ritenuto meritevole di essere ricevuto in Parlamento il 2 Giugno 2016 in occasione della premiazione dei 50 progetti presentati durante l'anno da tutti gli istituti scolastici presenti sul territorio nazionale.
Biglietto €10 Info e prenotazioni 348-1127776 - Prenota online >>


Ecco la brochure della nuova stagione!
Ecco la brochure della nuova stagione. Sfogliala direttamente online!
Clicca qui se vuoi sfogliarla a schermo intero!




Ultimo Appuntamento al Moderno!
ULTIMO APPUNTAMENTO AL TEATRO MODERNO
UN GRUPPO DI STUDENTI, LO STUDIO, LA SCUOLA, IL SOCIALE, LA LOTTA ALLA MAFIA!

GIOVEDI' 28 APRILE 2016 ore 21.00
GLI STUDENTI DELL'ISTUTUTO CASALE SALGONO SUL PALCO PER DARE VOCE AL LORO PROGETTO "IL BENE CHE FA BENE"!




Lo spettacolo “DOV’È LA SPERANZA? DOV’È IL FUTURO?” è uno spettacolo inserito all’interno del progetto sul riutilizzo a scopo sociale dei beni confiscati alla Mafia, “Il bene che fa bene”, a cura dell’Istituto Tecnico Statale “Luigi Casale” di Vigevano, con la partnership del Comune di Vigevano, dell’associazione Libera, e della cooperativa Le Tre Corde. Lo spettacolo, elemento fondante l’intero progetto insieme al blog https://ilbenechefabene.wordpress.com, nasce da un laboratorio teatrale condotto dal regista Corrado Gambi, con dodici ragazzi dell’Istituto, in venti incontri, in orario extrascolastico, da ottobre 2015 ad aprile 2016. Il laboratorio è nato fin dall’inizio, finalizzato alla costruzione di uno spettacolo sulle tematiche della LEGALITÀ, della LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA e del RECUPERO DEI BENI SEQUESTRATI ALLA MAFIA.

Parlare di legalità, di lotta alla mafia, di moralità della vita pubblica, per non essere uno “sterile” esercizio, deve tradursi in una pratica quotidiana di “rigore”. Non si deve correre il grave rischio di considerare “tollerabile ciò che è intollerabile” per una vita di rigore etico. E ciò si impara a scuola, in famiglia, nella vita di comunità, da piccoli.
Questo laboratorio ha voluto essere un piccolo percorso di ricerca, da materiali d’archivio e di cronaca, atto a capire cosa significhino idee e concetti quali appunto CRIMINALITÀ, LEGALITÀ, GIUSTIZIA, INGIUSTIZIA, DIRITTI, DOVERI, INDIFFERENZA, COINVOLGIMENTO, RESPONSABILITÀ, SCELTA, CORAGGIO... MEMORIA.

Parole che permeano il nostro quotidiano, ma che rischiano, appunto perché costantemente abusate e maltrattate, di risuonare “vuote” alle orecchie di ragazzi adolescenti. Si è cercato di mostrare come il teatro può aiutare a “far crescere” un nuovo spirito consapevole, per un rinnovato senso di cittadinanza consapevole e responsabile. Si sono ricercate forme e linguaggi che partissero direttamente dalle giovani generazioni, rendendo queste ultime davvero parte fondante del processo creativo di un testo teatrale, di un laboratorio, di una ricerca culturale.

Partendo da materiali di attualità, da cronache giornalistiche nazionali e locali, da racconti, da testimonianze, i ragazzi hanno dato forma ad un proprio modo di intendere questi concetti, creando letteralmente non solo un testo teatrale da rappresentare, ma ri-cercando “un modo proprio”, originale, per trasmetterli, per comunicarli… questi concetti-base, a volte così “lontani” dalla loro vita… a volte così “presenti” nelle loro piccole grandi esperienze dirette. Questo percorso si avvale di testi editi e potrà contenere testi prodotti all’interno del laboratorio stesso.

Questo percorso è stato contrassegnato proprio dal tema della SCELTA.
Un'idea che vuole cercare di trasmettere alle generazioni di oggi, agli studenti delle scuole, l'importanza del FARE DELLE SCELTE nella vita.

Qual è l’idea di scelta che hanno i ragazzi oggi? Cosa scelgono oggi per il loro futuro? Riescono a comprendere la portata delle decisioni che comportano “scelte di campo”?
Riescono a capire l’importanza del “scegliere da che parte stare” che a volte la Storia e la cronaca richiedono? E quando tutto ciò è strettamente legato al territorio che si abita? Se SCEGLIERE significa confrontarsi con la difficoltà del vivere quotidiano? La MAFIA è solo un fenomeno “lontano”? È facile sconfiggerne i veleni quando questi sono in mezzo a noi tutti i giorni, anche nella città che abitiamo?
Si è voluto quindi stimolare una riflessione ampia sul concetto di scelta legata al senso civico di ciascun cittadino (di ieri, di oggi e di domani), che va a toccare sì episodi legati alla Storia ma allo stesso tempo pone l’accento sull’attualità, sulla democrazia nella quale possiamo vivere proprio grazie ad episodi che appaiono lontani.
Questo spettacolo è un’occasione di “recupero e trasmissione di memoria”, ad esempio per i ragazzi di Vigevano, che, per fortuna, non sono “direttamente” coinvolti in fatti di mafia, ma che grazie a questa memoria possono “assumere l’antidoto al veleno”.

E allora, come viene detto al termine dello spettacolo ambientato in una soffitta/discarica/ripostiglio pieno di oggetti da sistemare, pieno di “storie da sistemare”… “Dov’è la speranza? Dov’è il futuro?... Il futuro è qui!... Basta scegliere... senza paura di farlo!”.

Prezzi biglietti: euro 10

Info e prenotazioni al numero 348.1127776, oppure prenota online cliccando qui


Woodstock - Sabato 16 Aprile 2016, h.21.00
TEATRO MODERNO

SABATO 16 APRILE h.21.00 "Woodstock" CON PIETRO TEMPORIN E PIERSILVIO SANTI - REGIA DI CORRADO GAMBI

Una nuova produzione della Compagnia Teatrale Il Mosaico



Compagnia Teatrale Il Mosaico
con: Pietro Temporin, Piersilvio Santi
regia: Corrado Gambi
produzione: Teatro Moderno di Vigevano

Tratto dall'omonimo romanzo di Michael Lang "The Road To Woodstock"

In un momento assai critico per l’America, il Festival di Woodstock nel 1969, diede luce a una nuova comunità che condivideva valori e aspirazioni e credeva nella possibilità del cambiamento; un ideale che avrebbe esportato in ogni parte del mondo. Ci sono voluti quarant’anni per assistere ad alcuni dei mutamenti preannunciati in quei tre giorni d’agosto, oggi testimoniati da gruppi ecologisti, da organizzazioni come MoveOn, e dall’elezione del primo Presidente afroamericano. Con la sua rivisitazione dell’inno americano, Jimi Hendrix diede voce a un futuro in cui Barak Obama avrebbe potuto parlare di cambiamento e di speranza al mondo intero.


Questo spettacolo che vede in scena due attori della Compagnia Teatrale Il Mosaico, Pietro Temporin e Piersilvio Santi, “ricostruisce” l’intervista che il giornalista Holly George Warren ebbe con l’ideatore, l’organizzatore, la mente sognatrice del Festival di Woodstock, Michael Lang. Un dialogo serrato, evocativo, fedele al libro “The Road to Woodstock” dove i due personaggi ripercorrono quei “tre giorni di pace, amore e musica” e di ciò che cambiarono nella cultura dagli anni ’60 in poi.


Una trasmissione radiofonica? Un’intervista televisiva? Una sessione giornalistica? Un po’ tutto ciò, in questa trasposizione teatrale che riesce con la forza del racconto e della musica, a far rivivere uno dei più bei sogni di quella generazione di giovani… e forse anche di quelle che hanno seguito.


Michael Lang - Promoter di concerti, discografico, produttore e manager artistico, è soprattutto il creatore del Woodstock Music & Art Fair del 1969. È stato anche co-organizzatore del concerto per la caduta del muro di Berlino nel 1989. Oggi è a capo della Michael Lang organization, che si occupa di management, organizzazione di eventi e produzione cinematografica. Vive a New York.

Holly George-Warren - È autore di numerosi libri, tra cui Greatful dead 365, e Public Cowboy No. 1: The Life & Times of Gene Autry. È inoltre coeditor del volume The Rolling Stone Encyclopedia of Rock & Roll.

Info e prenotazioni al numero 348.1127776, oppure prenota online cliccando qui
Prezzi biglietti: intero € 12 – ridotto € 8.



Elisabetta e Limone - Sabato 9 Aprile 2016, h.21.00
TEATRO MODERNO - SABATO 9 APRILE h.21.00

ARRIVA A VIGEVANO IL GRUPPO TEATRO BUSSERO
CON ELISABETTA E LIMONE



Gruppo Teatro Bussero
di Juan Rodolfo Wilcock

con: Elisa Prada, Giuseppe Galbiati, Angelo De Maglie
regia: Fausto Beretta

Elisabetta e Limone è una storia strana e surreale. E' la storia di due solitudini che incontrandosi per caso scoprono un'attrazione reciproca. Elisabetta è una donna, ancora giovane, innamorata delle stelle. Da tanti anni non esce più di casa, non si ricorda più perché. Forse perché qualcosa l’aveva spaventata “in una notte di luna”. All’interno della casa, che Elisabetta chiama "la mia tomba privata", ha ricreato un suo universo.

Ma una sera qualcosa arriva a scombinare il suo "equilibrio". Un uomo, in cerca di un rifugio, le entra furtivamente in casa. È Limone, un povero diavolo, ladro di tombe per colpa di un amico più bislacco di lui, che è appena fuggito dal carcere. È stanco, entra nella casa pensandola disabitata e si addormenta sul letto. Al suo risveglio si ritrova con un piede incatenato alla spalliera, perché ad Elisabetta gli uomini fanno paura perché "sono cattivi" e "chissà che bestia diventerebbe se la slegassi". "Il mondo fuori", spiato da una piccola finestra, "è frenetico, pieno di delitti"; con queste parole Elisabetta cerca di convincere l'uomo incatenato a restare. "Uomini e donne, tutti son legati. Ognuno è ben legato alla sua tomba. E chi va in giro con quell'aria sperduta, è perché ha perso il filo che lo legava".
Elisabetta a poco a poco farà così entrare Limone nel suo strano mondo. Limone che è un uomo altrettanto solo respinge e nello stesso tempo è attratto da questo mondo "normale". Si sviluppa così un rapporto che via via diviene insostituibile per entrambi.

È la storia di una seduzione tutta stramba in cui si parte dalla totale incomunicabilità iniziale per approdare, attraverso un percorso di scoperta reciproca, ad un rapporto reale e concreto pur nella sua stranezza. Elisabetta non va incontro a Limone, non cerca un punto d'incontro, ma semplicemente lo ingloba nel suo teatrino dell'esistere, immobile e perfettamente asettico. Limone, pur rivendicando maggior concretezza, non fa altro che farsi trascinare in questa dimensione imposta, perchè anch'egli sta fuggendo dal mondo esterno. Elisabetta e Limone è una ricerca, forse un bisogno di calore, di un po' d'amore.

Rodolfo J. Wilcock nato a Buenos Aires nel 1919, da padre inglese e madre di origine italiana, vive gli ultimi 20 anni in Italia dove muore nel 1978 ad Orvieto. Scrive in spagnolo ed italiano ed è anche un apprezzato critico e traduttore di testi shakespeariani. È l'autore di 'XX', messo in scena a Parigi da Luca Ronconi.
Wilcock racconta il mondo attraverso una forma di dialogo, tra i due protagonisti, tanto essenziale e stringato da divenire surreale. I suoi personaggi si barricano dietro una cortina di certezze, astruse ma logicamente perfette, inattaccabili.

Il Gruppo Teatro Bussero nasce negli anni '70 come teatro di ricerca.
Si evolve nel corso degli anni arricchendosi di nuovi componenti con un ricambio generazionale, adeguandosi quindi alla realtà del momento, pur mantenendo viva la volontà di comunicare tematiche e valori cari al gruppo. Attualmente, tra cast artistico e cast tecnico, sono parte attiva del Gruppo Teatro Bussero 14 persone, ognuna con una propria esperienza, che consentono alla compagnia di integrare componenti diverse nel suo modo di operare. Oltre ad occuparsi delle proprie produzioni teatrali, il gruppo ha organizzato dal 1975 al 2007, in collaborazione con la Biblioteca di Bussero, il MAGGIO TEATRALE, rassegna per professionisti, giunta alla sua 22° edizione, che ha avuto come ospiti attori, gruppi e spettacoli tra i più noti del teatro italiano: Marco Paolini, Marco Baliani, Franca Rame, il Teatro delle Briciole di Parma, il Teatro del Buratto di Milano, Quelli di Grock, il Teatro del Sole (Angela Finocchiaro), il Teatro Città Murata di Como, e dal 1995 segue l’organizzazione del TEATRANTIBUS rassegna giunta alla sua 17° edizione, sempre in collaborazione con il Comune e la Biblioteca di Bussero.

Info e prenotazioni al numero 348.1127776, oppure prenota online cliccando qui
Prezzi biglietti: intero € 12 – ridotto € 8.




Pagine:  2  3 




inTOPIC.it - Teatro
[20/01/2017]
Pino Daniele protagonista ad Inside, dove tutto è soggettivo.
Ritorna al Teatro Izzo di Caserta, sabato 21 gennaio 2017 alle ore 21:00, per la sesta edizione consecutiva, INSIDE - dove tutto è soggettivo. L'edizione 2017 è dedicata a un artista partenopeo che ha spostato l'asse evolutivo della musica...
Canali: Pino Daniele, Teatro, Campania, Caserta
[20/01/2017]
21/01/2017 - 20:35 #RAI1: CAVALLI DI BATTAGLIA Ospiti Arbore, Brignano, Guaccero, Tortora, Marcorè e Lillo e Greg
Dopo il successo della serata di esordio, dal prestigioso Teatro Verdi di Montecatini Terme, sabato 21 gennaio alle 20.35 andrà in onda su Rai1 la seconda puntata di "Cavalli di Battaglia", spettacolo che trae origine dal vasto ed esilarante...
Canali: Rai Uno, Teatro
[20/01/2017]
Barriere - Tre nuovi video ci portano alla scoperta del film diretto e interpretato da Denzel Washington
Dopo aver interpretato un personaggio più duro che mai ne I Magnifici 7, Denzel Washington è pronto per tornare in sala con un film decisamente diverso: Barriere. Una pellicola da lui diretta e interpretata, ispirata all'opera teatrale Fences,...
Canali: Video, Cinema, Denzel Washington, Teatro
[20/01/2017]
Al Teatro Civico di Caserta arriva Malagrazia
In anteprima al TC14 di Caserta, venerdì 20 gennaio 2017 alle ore 20.30, sarà presentata la prima tappa dello spettacolo MALAGRAZIA del gruppo performativo milanese Phoebe Zeitgeist, con drammaturgia di Michelangelo Zeno e regia di Giuseppe Isgrò....
Canali: Teatro, Campania, Caserta
[20/01/2017]
Harry Potter e la Maledizione dell'Erede diventerà una trilogia cinematografica?
Lo spettacolo teatrale che prosegue la storia di Harry e dei suoi amici potrebbe essere adattato per il grande schermo.
Canali: Harry Potter, Cinema, Teatro
[20/01/2017]
Al Duse una nuova mostra di Marina Brancaccio, dedicata al teatro
La sua mostra d'esordio, tre anni fa, puntava a coinvolgere anche i non vedenti L'articolo Al Duse una nuova mostra di Marina Brancaccio, dedicata al teatro sembra essere il primo su DIRE.it.
Canali: Teatro
[20/01/2017]
Ritorno al Festival per Ron con `L'ottava meraviglia'. Il 6 marzo concerto al Teatro degli Arcimboldi
C'è anche un veterano come Ron sul palco del 67° Festival di Sanremo, in gara tra i Campioni con il brano L'ottava meraviglia di cui è co-compositore insieme a Mattia Del Forno (autore anche del testo), Francesco Caprara ed Emiliano Mangia. Settima...
Canali: Festival, Concerti, Teatro, Sanremo, Liguria
[20/01/2017]
Buongiorno Buonanotte al Teatro Archivolto
GENOVA. 20 GEN. Domani, Sabato 21 gennaio alle ore 16 al Teatro dell'Archivolto nell'ambito della rassegna per famiglie Sabato a teatro, la compagnia innovativa Giallomare Minimal Teatro propone lo spettacolo "Buongiorno Buonanotte" di e con Vania...
Canali: Teatro, Liguria, Genova
[20/01/2017]
Questa sera al Carlo Felice debutta Falstaff
GENOVA. 20 GEN. Questa sera, venerdì 20 gennaio, alle ore 20.30 (con repliche fino al 29 gennaio), al teatro Carlo Felice debutta Falstaff , l'ultima opera lirica del genio di Busseto, il cui allestimento porta la firma del grande regista teatrale...
Canali: Liguria, Genova, Teatro, Musica Lirica
[20/01/2017]
Riccardo Muti ritorna a dirigere al Teatro alla Scala dopo 12 anni
Riccardo Muti ritorna a dirigere al Teatro alla Scala dopo 12 anni ll maestro sarà impegnato il 20 e il 21 gennaio in due concerti con la Chicago Symphony Orchestra. "È come tornare a casa" Parole chiave:
Canali: Teatro, Teatro Alla Scala, Concerti, Orchestra
[20/01/2017]
Michele Bravi annuncia il nuovo album, Anime Di Carta: data di uscita e copertina
Michele Bravi annuncia i primi dettagli sul nuovo album, in programma per il 2017. Lunedì sarà a Sanremo per le prime prove al Teatro Ariston e dopo aver cantato con l'orchestra di Sanremo Il diario degli errori porterà il suo singolo direttamente...
Canali: Nuovi Album, Copertine, Sanremo, Liguria, Teatro, Orchestra
[20/01/2017]
Gran Concerto Sinfonico a Chieti in favore delle popolazioni colpite dal sisma
Sabato 21 gennaio al Teatro Marrucino l'Orchestra Sinfonica Euroadriatica diretta dal M° Giuseppe Fabrizio eseguirà musiche di Mozart e Beethoven CHIETI - Si terrà domani, sabato 21 gennaio alle ore 20.30, presso il Teatro Marrucino, il Gran...
Canali: Concerti, Abruzzo, Chieti, Teatro, Orchestra, Beethoven
[20/01/2017]
Moonlight (2016)
Prodotto da A24 e Plan B Entertainment, Moonlight, è una pellicola basata sull'opera teatrale "In Moonlight Black Boys Look Blue di Tarell Alvin McCraney, scritto e diretto da Barry Jenkins, racconta la dura vita di un ragazzo afroamericano...
Canali: Teatro
[20/01/2017]
Week-end: cosa fare, dove andare
Cultura e SpettacoliTurismo e Tempo liberoVenerdì 20 Gennaio 2017 - 13:35Musica, teatro o danza? C'è proprio tutto in questo fine settimana, per gli amanti degli spettacoli. Ecco alcune delle proposte che trovate sulla pagina Spettacoli de L'Eco del...
Canali: Teatro
[20/01/2017]
Il lavoro di vivere in scena a Caserta
  Andrée Shammah, con la complicità di Carlo Cecchi, uno degli ultimi grandi maestri del teatro italiano, qui protagonista insieme a Fulvia Carotenuto e Massimo Loreto, confeziona con la consueta eleganza e raffinatezza, la regia de Il lavoro di...
Canali: Campania, Caserta, Teatro
[20/01/2017]
Sala Consilina (SA): domenica inaugurazione del teatro intitolato a MARIO SCARPETTA
Sarà dedicato a Mario Scarpetta il nuovo teatro comunale di
Canali: Inaugurazioni, Teatro
[20/01/2017]
Vincenzo Salemme presenta uno spettacolo "esagerato" al Sistina di Roma
Dal 18 gennaio al 5 febbraio 2017 il Sistina di Roma ospita "Una festa esagerata", la nuova commedia scritta, diretta ed interpretata da Vincenzo Salemme. Un'opera teatrale ambivalente, con una doppia anima in cui son rappresentate situazioni e...
Canali: Vincenzo Salemme, Lazio, Roma, Teatro
[20/01/2017]
Teatro Fenaroli, variazione date spettacoli del 21 e 22 gennaio
LANCIANO - A causa delle avverse condizioni atmosferiche e delle difficoltà che si registrano nella regione in queste ore, gli spettacoli in programma al Teatro Fenaroli di Lanciano hanno subito le seguenti variazioni: lo spettacolo di prosa "Camera...
Canali: Teatro

RSS-Stagione

RSS-Blog
Sito realizzato da Pietro Gabba | gabba.pietro@gmail.com | via Bellini, 13 - 27029 Vigevano(PV)

hublot replica uk co-developed a unique high-pressure drinking water container along with replica watches sale in order to level check every rolex replica uk. The actual stress container appears like some thing from the technology fictional film. Picture something which appears like the a number of lot Gatling rolex replica uk weapon. This particular device requires more than an hour or so as well as steps every omega replica sale to some stress equal to 12, 000 yards panerai replica sale heavy. A good ad with regard to cartier replica sale sometime ago stated it requires in regards to a 12 months to create a solitary panerai replica sale.
replica